Bisogno di assistenza
 

Area logistica

Magazzino

 

E’ possibile creare magazzini reali o logici: i primi sono quelli in cui esistono fisicamente gli articoli, mentre quelli logici possono rappresentare ad esempio l’insieme degli articoli dati in visione ai clienti. Di conseguenza un magazzino può essere classificato come magazzino fiscale, cioè un magazzino che partecipa all’elaborazione dell’inventario fiscale, oppure no. Ad esempio, non è un magazzino fiscale quello contenente articoli di terzi in riparazione.

Articoli e Servizi

La procedura presenta due archivi distinti per la gestione di articoli e servizi, in cui è possibile definire numerosi dati, dalle descrizioni, unità di misura, macroclassi (contabili, commerciali, ecc.) fino ad arrivare ai parametri di riordino, di produzione, ecc. ecc.. I servizi si distinguono principalmente dagli articoli per il fatto di non presentare saldi a magazzino (si tratterà di servizi descrittivi oppure di servizi forfettari, quali acconti, canoni, spese accessorie, …)

Articoli e Servizi possono essere identificati da uno o più codici di ricerca alternativi (Interni, Cliente/Fornitore, a Barre,…). Ad ognuno di questi è possibile associare un’unità di misura diversa rispetto a quella principale. La maggior parte dei dati di Articoli/Servizi può essere modificata/aggiornata automaticamente tramite un’apposita funzione di servizio: “Variazione Dati Articoli/Servizi”.

Movimenti di Magazzino

I movimenti di magazzino possono essere effettuati dall’apposita gestione (caricamento manuale) oppure attraverso l’inserimento di documenti o dalla Vendita Negozio (Pos). L’effetto sui saldi (quantità e valore) e l’incidenza sull’inventario sono pilotati dalle causali di magazzino. I movimenti possono essere generati anche automaticamente utilizzando le rettifiche inventariali, che consentono la rilevazione del dato a magazzino (anche tramite penne con memoria), il confronto con il dato gestionale e la generazione automatica dei movimenti per ottenere la quadratura.

Packing List

Il programma predispone automaticamente la packing list per tutte le tipologie di documento definite dall’utente in base ai dati tecnici degli articoli. Al fine di tenere traccia del processo di validazione attuato dal personale addetto alla spedizione, tutte le packing list “nascono” in status “da confermare”.

Inventario

L’elaborazione dell’inventario consente di estrarre i dati degli articoli relativi all’esistenza, alle vendite e agli acquisti e riporta inoltre diverse valorizzazioni, quali il prezzo medio ponderato, costo medio ponderato, costo ultimo, FIFO, LIFO,…. La funzione di Rivalorizzazione Trasferimenti e Consumi consente di attribuire un valore ai movimenti sulla base del costo medio ponderato o del costo standard dell’articolo.

Listini

E’ possibile definire “n” listini in valuta di conto o in altra valuta, al lordo o al netto dell’Iva, eventualmente gestiti a scaglioni e validi per periodi di tempo anche sovrapposti per permettere la gestione di eventuali periodi promozionali. Ogni listino comprende un elenco di prezzi relativi a tutti gli articoli o ad una parte di essi e possono essere variati in base a diversi criteri in modo automatico (es: aggiornamento listino sulla base delle classi di ricarico indicate articolo per articolo e su un determinato valore di inventario oppure in base al prezzo presente su un altro listino, …). L’archivio degli articoli/servizi e i loro prezzi possono essere aggiornati anche partendo da un determinato file di testo: sono previsti specifici tracciati di importazione (BETA, UNI.FER, METEL e USAG), ma l’utente ne può definire facilmente di nuovi.

 

Google+ Gruppo Edc è cashback Point Lyoness